Telefilm sotto l’ombrellone?

9 Giugno 2008 0 Di diteleblog

La presenza massiccia di telefilm nei palinsesti estivi delle reti in chiaro si conferma un’abitudine tutta italiana. Sfortunatamente, altrettanto abitudinaria si sta facendo la facilità con cui puntualmente, qualche settimana più tardi, buona parte delle promesse fatte dalle nostre reti non vengono mantenute, o la messa in onda viene centellinata e soppressa per ragioni che possono essere l’incombenza di una partita di calcio o gli ascolti rivelatisi non particolarmente entusiasmanti. Sperando di non preoccuparcene, andiamo a presentarvi la ricchissima offerta seriale dell’estate 2008. Per i patiti del genere sarà davvero difficile rinunciarvi per un tuffo rinfrescante nei mari delle nostre splendide coste.

Dopo un autunno-inverno dominato dai crime drama, sorprendentemente in onda in prima serata anche con episodi in replica, Rai e Mediaset aprono le porte a un’offerta più variopinta. Indubbiamente l’abbondanza vera e propria è sulla tv di Stato, che da luglio con RaiDue conta di dedicare alle serie tv ben cinque serate su sette, questo almeno sulla carta.

Si comincia il lunedì con la quarta stagione di Lost (anticipata dalla tv satellitare che dal 23 giugno programma la seconda parte) seguita dalla breve seconda stagione di Jericho. Adrenalina al massimo, dunque, anche se qualcuno avrà già storto il naso. Purtroppo la decisione di spostare una serie del calibro di Lost nel periodo estivo – a onor del vero con un bacino d’utenza nettamente ridotto per via delle vacanze – deriva dal grave crollo degli ascolti registrato dal terzo ciclo di episodi. A provocarlo sia il passaggio in prima visione su SKY ché l’ormai complicatissima e contorta trama che ha costretto molti a rinunciarvi. Per Jericho gli episodi saranno solo sette, in realtà anche gli ultimi della serie. Questo a meno che i fan non riescono a ripetere il miracolo incoraggiando qualcuno a ereditare il lavoro della CBS e produrre una terza stagione. Per farlo, dopo l’idea delle noccioline inviate a tonnellate agli studi della rete, questa volta i fan hanno acquistato degli spazi pubblicitari in cui si contano – sono sei milioni – e si vendono al miglior offerente. Numeri simili, ad esempio, farebbero gola a una rete via cavo.

Il martedì si tinge di giallo con un tridente da far impallidire i coraggiosi. La seconda e ultima stagione di Close to Home, seguita dalla novità The Nine e dall’attesissima seconda stagione di Supernatural, tutte in prima visione assoluta. Close to Home, che esattamente un anno fa ha fatto registrare ascolti più che soddisfacenti alla seconda rete, racconta le giornate di una determinata avvocatessa impegnata nell’incriminazione dei delinquenti più incalliti. The Nine, invece, è una sfortunata serie andata in onda due anni fa sulla ABC che episodio dopo episodio scioglie i misteri connessi a una violenta rapina in banca. 52 ore di terrore che hanno portato a conseguenze poco chiare.

Il mercoledì e il giovedì (poi solo il giovedì) viene il turno dei sentimenti con l’ultima parte della seconda stagione di Ghost Whisperer seguita dalla “novità” Brothers & Sisters e dalla seconda e ultima stagione di Roma. Per Melinda Gordon si avvicina un nuovo finale tragico dopo la sospensione ingiustificabile dello scorso marzo. Brothers & Sisters, assai conosciuta nonostante sia rimasta fino a oggi un’esclusiva di SKY, racconta le vicende al contempo drammatiche e comiche di una numerosa famiglia di Los Angeles, i Walker, costretti a fare i conti con la ritrovata unione familiare in seguito a una tragedia. Segreti a go-go e avvisaglie di censura. La presenza di un filone narrativo dedicato alle relazioni sentimentali di un omosessuale potrebbe confermarci per l’ennesima volta l’arretratezza su simili tematiche del nostro Paese e le presunte ostilità del pubblico televisivo, persino quello di una rete liberale come RaiDue.

Un taglio preventivo qualche giorno fa lo si è visto anche nel teen drama Hidden Palms, in onda il sabato alle ore 15:30 insieme alla novità Una banda allo sbando (16:10) e la quarta e ultima stagione de Le cose che amo di te (17:15). Durante i primi minuti dell’episodio pilota ci è stato omesso il suicidio del padre del protagonista. Già in occasione del Telefilm Festival Giorgio Buscaglia, responsabile della programmazione Cinema e Fiction di RaiDue, aveva sottolineato la natura violenta di questo frangente, effettivamente non adatto per la fascia pomeridiana in cui si colloca. Ma nulla impediva a RaiDue di riproporre l’episodio in versione integrale a un orario più appropriato.

La domenica, infine, torna il crime drama cervellotico Numb3rs insieme alla quarta stagione del paranormale The Dead Zone, quest’anno cancellato dalla rete via cavo USA insieme a 4400, la cui quarta e ultima stagione è in onda ogni sabato alle ore 22:40 preceduta, da luglio, dalla nuova serie McBride.

Continuando a parlare di censura, sarebbe ancora più dannosa quella che potrebbe pesare sulla serie The Tudors. Nulla di confermato, lo capiremo solo il 3 luglio, ma la decisione di Canale5 di programmare la serie in prima serata fomenta dubbi e preoccupazioni. E’ difficile credere che amplessi espliciti e masturbazione in prima serata non mobiliteranno le solite associazioni. The Tudors, per chi non lo sapesse, è una serie Showtime già andata in onda su Mya che narra gli intrighi e i tradimenti della corte di re Enrico VIII, un maschio col fuoco nelle vene che sfoga fuori dal letto nuziale la rabbia per l’incapacità di ottenere un erede dalla compagna. Cinque prime serate che faranno sicuramente discutere. Ad agosto la serie poi cederà il passo a un’altra novità, Dirty Sexy Money, dai toni più pacati ma certamente non meno goliardici visto e considerato che i protagonisti in questo caso sono i Darling. Stiamo parlando di una delle famiglie più ricche e viziate di New York, che pensa e spera di risolvere le difficoltà dell’esistenza sborsando soldi a palate.

Recentemente hanno fatto scalpore tra i fan le parole uscite dalla bocca di Pier Silvio Berlusconi riguardo la programmazione spasmodica e confusa di Dr House. Canale5 “ha un po’ consumato Dr House: ora si ferma e riposa per un pochino”. Peccato che il vice presidente di Mediaset sia stato poi puntualmente smentito dalla sua stessa rete, la quale non solo continua a programmare la serie nel consueto slot della domenica sera, ma ce la propone anche il giovedì. Prima di arrivare a Canale5, l’ex direttore di Tv Sorrisi e Canzoni Massimo Donelli chiedeva a voce alta maggiore rispetto per le serie tv e il loro pubblico. Le serie tv non sono tappabuchi, ma è ciò che ha fatto Dr House durante l’insensata programmazione della stagione numero quattro, proposta non si è capito bene in che giorno, a che ora, e con quali episodi.

Proseguiamo questa lunga presentazione con Italia1, la cui stagione appena trascorsa non è stata particolarmente favorevole alle serie tv, tanto da portare a non poche sospensioni anticipate. Oltre alla già annunciata seconda stagione di Ugly Betty, in onda dal 2 luglio ogni mercoledì alle ore 21:10, la terza rete Mediaset (seconda in ascolti) ci propone a sorpresa la terza stagione inedita di Prison Break. In un primo momento erano previste le repliche, ma Italia1 ha cambiato idea e ha anticipato i nuovi episodi al 27 giugno. Nonostante questo c’è poco da gioire. Considerate le grandi qualità di questo show, non ultima la capacità di coinvolgere il pubblico grazie a molteplici colpi di scena e risvolti geniali, una programmazione alle ore 23:05, probabilmente con due episodi a sera, ci sembra davvero poco congeniale. Un altro gioiello sprecato allo stesso modo di 24. Una vera stranezza perché, al contrario, ben due prime serate vengono concesse con innaturale tranquillità a Vanished – dall’11 giugno ogni mercoledì e venerdì alle ore 21:10 – serie flop della FOX che indaga sulla misteriosa scomparsa della moglie di un senatore, a cui seguirà poi Standoff.

Meritano infine una menzione particolare la terza stagione di The L Word, già in onda in prima visione su La7 ogni mercoledì alle ore 23:50, e la quarta stagione di Law & Order: Criminal Intent, che Rete4 continuerà a programmare questo mese dopo la precedente interruzione ogni sabato alle ore 21:10. Per informazioni più precise sulle date e gli orari di programmazione invitiamo a controllare la relativa area nella sezione Guita Tv, che sarà prontamente aggiornata non appena riceveremo dettagli più precisi dove non ancora disponibili.

www.serialit.com

www.cartoonmag.org