Spazio Nostalgia: Falcon Crest

25 Giugno 2008 0 Di diteleblog

Si torna a parlare per lo “spazio nostalgia”  di saghe familiari di cui l’America è ricchissima, dopo “Dynasty” tornata in tv dopo diversi anni oggi parliamo di un’altra saga che seppur non entrata nella storia delle televisione ha avuto una vita piuttosto lunga ed un certo successo, distinguendosi dalle precedenti probabilmente per un cinismo e una cattiveria se possibile maggiori.
Andato in onda dal 1981 al 1990 sulla CBS. In Italia, è arrivato il 3 ottobre 1982, trasmesso da Italia 1. Dal 6 maggio 1983 fino al settembre 1992, è andato in onda su Rete 4, in differenti fasce orarie. Nel 1994, Italia 7 ha trasmesso, per la prima volta, la 7ª stagione, l’ultima vista in Italia.

sigla prima stagione
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=ypZT4lQHoK8]
Lo show ha come protagonista il Premio Oscar Jane Wyman nel ruolo di Angela Channing, donna dispotica e autoritaria alla guida dell’azienda vinicola di famiglia nella fittizia Tuscany Valley in California (modellata sulla vera Napa Valley). Robert Foxworth, invece, interpreta Chase Gioberti, che ha ereditato una parte dell’azienda in seguito alla morte di suo padre, Jason, fratello di Angela, avvenuta durante il primo episodio. La rivalità fra i due sarà alla base di molti episodi della serie.
L’erede di Angela è suo nipote Lance Cumson (Lorenzo Lamas), playboy assetato di denaro e potere ma senza la determinazione e la disciplina di Angela. La donna ha infatti una forte influenza su di lui, tanto che lo persuade a lavorare per l’azienda e per il quotidiano di suo nonno. Quando poi Angela si rende conto che non riuscirà mai ad ottenere la parte dell’azienda controllata da Chase, comincia a sperare di allargare il suo impero spingendo Lance a sposare Melissa Agretti (Ana Alicia), ricca erede dei vigneti e dell’azienda vinicola di suo padre, Carlo. Ma Melissa si rivela in seguito lei stessa un’affarista egoista e intrigante e causerà ben presto problemi ai vari abitanti della Tuscany Valley. Altri personaggi presentati nella prima stagione sono le figlie di Angela, Julia (Abby Dalton), capo viticoltrice e madre di Lance, e la problematica Emma (Margaret Ladd), sospettosa che suo zio Jason sia stato ucciso e per questo messa in cura presso uno psichiatra. La famgilia di Chase, spinta da Angela a rimanere nella valle così da poterla tenere sotto il suo controllo, include Maggie (Susan Sullivan), moglie di Chase, che ben presto lavorerà come scrittrice freelance, influenzata da Angela. Poi ci sono i loro due figli, Cole (William R. Moses), che si innamorerà di Melissa (ricambiato per poi essere rifutato quando Melissa accetta di sposare Lance) e Vickie (Jamie Rose, poi sostituita da Dana Sparks), studentessa di college. Ma nessuno di questi personaggi può misurarsi con il dispotismo di Angela tanto quanto un personaggio che entrerà in scena nella 2ª stagione: Richard Channing (David Selby). Originariamente editore di quotidiani, Richard – figlio dell’ultimo marito di Angela – arriverà a Falcon Crest con l’intento di prendere il controllo dell’azienda vinicola.
Lo show è stato creato da Earl Hamner, già ideatore di Una famiglia americana (The Waltons). Alla base c’è l’idea di un serial drama che si sviluppi attorno ad un’azienda vinicola. La CBS, però, gli ordina di renderlo più forte, alla maniera di Dallas. L’emittente televisiva, infatti, punta a raggiungere il primato nei ratings Nielsen del venerdì sera. Così, Falcon Crest viene programmato alle 22.00, subito dopo Dallas, occupando la fascia oraria de L’incredibile Hulk. Il tema musicale della serie viene affidato a Bill Conti, lo stesso di Dynasty, I Colby e New York New York (Cagney & Lacey).
L’accoppiata Dallas-Falcon Crest si rivela una mossa azzeccata per la CBS e Falcon Crest rimane per molti anni nella top 20 dei programmi più visti nella classifica Nielsen: 13° nella stagione 1981-1982, 8° nella stagione 1982-1983, 7° nella stagione 1983-1984 e 10° nella stagione 1984-1ê<›A_.7Adasty. La particolare location della Napa Valley dove la serie viene girata e il tono pungente e umoristico della sceneggiatura fanno brillare lo show di luce propria.
La rivalità tra Angela, Chase e Richard rimane al centro della serie per anni, mescolata a storie prettamente più romantiche. Lance e Cole, per esempio, si troveranno imbrigliati non solo nella lotta al potere delle rispettive famiglie, ma anche a competere per l’amore di Melissa.
Come Dallas e Dynasty, anche Falcon Crest usa colpi di scena alla fine di ogni stagione (i cosiddetti “cliffhanger”) per conquistare le classifiche di audience. La 2ª stagione per esempio termina con un misterioso omicidio (alla maniera del famoso “Chi ha sparato a J.R.?” di Dallas), riguardante la morte del padre di Melissa, Carlo. Il killer – che si scoprirà essere la figlia di Angela, Julia – punta la pistola sull’intero cast, vengono sparati dei colpi e si vede una bara che viene sotterrata, lasciando il pubblico a chiedersi chi sia stato ucciso. Altri finali pieni di suspence verranno messi in scena in seguito, come un incidente aereo con alcuni dei personaggi principali coinvolti, l’esplosione di una bomba e un terremoto che colpisce l’intera vallata.
cliffhanger colpi di pistola
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=2ggx9r9hBX8&feature=related]
cliffhanger incidente aereo
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=KChhDlQVurs]
cliffhanger terremoto
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=kHWuc3F05ds&feature=related]
Altra particolarità dello show è la partecipazione di molte celebrità di Hollywood come Special Guest Stars. Così vediamo avvicendarsi nelle varie stagioni Lana Turner, Gina Lollobrigida, Cesar Romero e Celeste Holm. Kim Novak si unisce al cast nel 1986 per recitare una sorta di parodia del suo doppio personaggio in La donna che visse due volte di Alfred Hitchcock. Sembra una politica vincente e i produttori invitano Leslie Caron, Lauren Hutton, Eddie Albert e Ursula Andress nella stagione 1987-1988.
Alla fine della 5ª stagione, la volubile sorella di Maggie, Terry (Laura Johnson) rimane uccisa nel terremoto che colpisce la Tuscany Valley. All’inizo della seguente stagione, Cole Gioberti decide di lasciare la valle e veleggia letteralmente verso il tramonto a bordo di un’imbarcazione chiamata Free Will (un gioco di parole nato dalla decisione di William R. Moses di lasciare la serie). Alla fine della stagione, la perfida Melissa rapisce il neonato di Maggie. Inseguita da Chase, Maggie e Richard, l’auto di Melissa cade nelle acque della baia di S. Francisco. Chase salta giù per salvare il bambino e poi torna sott’acqua per salvare anche Melissa. Ci riesce, ma lui muore annegato (dato che Robert Foxworth ha deciso di lasciare il telefilm). Melissa stessa morirà in un incendio nella penultima stagione, mentre all’inizo della 9ª vediamo Maggie morire annegata nella piscina di Falcon Crest, in seguito alla decisione di Susan Sullivan di lasciare il suo ruolo. Con l’uscita di scena di Maggie, la produzione introduce due nuovi attori, Gregory Harrison nel ruolo di Michael Sharpe e Wendy Phillips nel ruolo di Lauren Daniels, due personaggi mai amati dal pubblico.
Con la defezione di molti personaggi principali, lo show comincia a perdere molto pubblico, nonostante si cerchi sempre di tenere alto l’interesse con intrighi tipo la storia d’amore tra Richard e Maggie o la scioccante rivelazione che i due acerrimi nemici, Angela e Richard, sono madre e figlio. Ma la serie non ha più la vivacità degli inizi.
Al pubblico non piace il radicale cambiamento del cast all’inizio dell’8ª stagione, soprattutto il licenziamento di Ana Alicia e l’introduzione di Kristian Alfonso nel ruolo di Pilar Ortega, un personaggio che sarà meno amato di Melissa. Gli ascolti precipitano sensibilmente con l’arrivo della Alfonso tanto da spingere la produzione a riassumere la Alicia (in un altro ruolo), ma il danno è ormai fatto.
Ma il peggio deve ancora accadere. Nell’ultima stagione, infatti, Angela, il personaggio fondamentale della serie sin dal primo episodio, giace in coma su un letto di ospedale per quasi tutti gli episodi. Questa decisione alquanto bizzarra nasce dal fatto che l’attrice ha dei seri problemi di salute, dovuti al diabete e i dottori le proibiscono di affaticarsi troppo. La serie allora comincia ad assumere un tono più tetro e oscuro (a partire dal tema musicale di Bill Conti, che viene rielaborato da Patrick O’Hearn) e vengono messi in scena i giochi di potere degli altri protagonisti nati dall’assenza di Angela a Tuscany. Vengono introdotti nuovi personaggi, ma tutti falliscono agli occhi del pubblico. La CBS decide così di chiudere Falcon Crest alla fine della stagione. Jane Wyman, allora, contro il parere dei medici, decide di partecipare agli ultimi tre episodi.
Dopo tanti eventi drammatici durante le nove stagioni della serie, Falcon Crest si chiude felicemente con un matrimonio nella tenuta dell’azienda. E Angela fa un discorso – scritto dalla stessa Wyman – che mette definitivamente fine al telefilm. Nel suo discorso Angela fa menzione di tanti personaggi ed eventi del passato e, guardando al futuro, alza un bicchiere di champagne e dice: “A te Falcon Crest, che tu possa vivere ancora a lungo”.
Altra particolarità dello show è la partecipazione di molte celebrità di Hollywood come Special Guest Stars. Così vediamo avvicendarsi nelle varie stagioni Lana Turner, Gina Lollobrigida, Cesar Romero e Celeste Holm. Kim Novak si unisce al cast nel 1986 per recitare una sorta di parodia del suo doppio personaggio in La donna che visse due volte di Alfred Hitchcock. Sembra una politica vincente e i produttori invitano Leslie Caron, Lauren Hutton, Eddie Albert e Ursula Andress nella stagione 1987-1988.
Alla fine della 5ª stagione, la volubile sorella di Maggie, Terry (Laura Johnson) rimane uccisa nel terremoto che colpisce la Tuscany Valley. All’inizo della seguente stagione, Cole Gioberti decide di lasciare la valle e veleggia letteralmente verso il tramonto a bordo di un’imbarcazione chiamata Free Will (un gioco di parole nato dalla decisione di William R. Moses di lasciare la serie). Alla fine della stagione, la perfida Melissa rapisce il neonato di Maggie. Inseguita da Chase, Maggie e Richard, l’auto di Melissa cade nelle acque della baia di S. Francisco. Chase salta giù per salvare il bambino e poi torna sott’acqua per salvare anche Melissa. Ci riesce, ma lui muore annegato (dato che Robert Foxworth ha deciso di lasciare il telefilm). Melissa stessa morirà in un incendio nella penultima stagione, mentre all’inizo della 9ª vediamo Maggie morire annegata nella piscina di Falcon Crest, in seguito alla decisione di Susan Sullivan di lasciare il suo ruolo. Con l’uscita di scena di Maggie, la produzione introduce due nuovi attori, Gregory Harrison nel ruolo di Michael Sharpe e Wendy Phillips nel ruolo di Lauren Daniels, due personaggi mai amati dal pubblico.
Con la defezione di molti personaggi principali, lo show comincia a perdere molto pubblico, nonostante si cerchi sempre di tenere alto l’interesse con intrighi tipo la storia d’amore tra Richard e Maggie o la scioccante rivelazione che i due acerrimi nemici, Angela e Richard, sono madre e figlio. Ma la serie non ha più la vivacità degli inizi.
Al pubblico non piace il radicale cambiamento del cast all’inizio dell’8ª stagione, soprattutto il licenziamento di Ana Alicia e l’introduzione di Kristian Alfonso nel ruolo di Pilar Ortega, un personaggio che sarà meno amato di Melissa. Gli ascolti precipitano sensibilmente con l’arrivo della Alfonso tanto da spingere la produzione a riassumere la Alicia (in un altro ruolo), ma il danno è ormai fatto.
Ma il peggio deve ancora accadere. Nell’ultima stagione, infatti, Angela, il personaggio fondamentale della serie sin dal primo episodio, giace in coma su un letto di ospedale per quasi tutti gli episodi. Questa decisione alquanto bizzarra nasce dal fatto che l’attrice ha dei seri problemi di salute, dovuti al diabete e i dottori le proibiscono di affaticarsi troppo. La serie allora comincia ad assumere un tono più tetro e oscuro (a partire dal tema musicale di Bill Conti, che viene rielaborato da Patrick O’Hearn) e vengono messi in scena i giochi di potere degli altri protagonisti nati dall’assenza di Angela a Tuscany. Vengono introdotti nuovi personaggi, ma tutti falliscono agli occhi del pubblico. La CBS decide così di chiudere Falcon Crest alla fine della stagione. Jane Wyman, allora, contro il parere dei medici, decide di partecipare agli ultimi tre episodi.
Dopo tanti eventi drammatici durante le nove stagioni della serie, Falcon Crest si chiude felicemente con un matrimonio nella tenuta dell’azienda. E Angela fa un discorso – scritto dalla stessa Wyman – che mette definitivamente fine al telefilm. Nel suo discorso Angela fa menzione di tanti personaggi ed eventi del passato e, guardando al futuro, alza un bicchiere di champagne e dice: “A te Falcon Crest, che tu possa vivere ancora a lungo”.
fonte: wikipedia