Series Preview: Cashmere Mafia: il secondo erede di Sex and the city?

25 Agosto 2008 1 Di diteleblog

La Cashmere Mafia del titolo altro non è che un gruppo di quattro amiche molto fighe, molto fashion e molto di successo che si conoscono dai tempi dell’università, e che hanno formato questa specie di clique per discutere e sostenersi a vicenda con i rispettivi problemi. Magari davanti a un bel cosmopolitan, che dopotutto siamo pur sempre a New York.
La sensazione generale è che questo nuovo show della ABC voglia contendersi con Lipstick Jungle quell’eredità lasciata da Sex and the city. Paragone facile, d’altronde, visto che il produttore di Cashmere Mafia è quel Darren Star che proprio a Sex and the City ha lavorato in passato. Ma tanto, chi vi sta parlando, di SATC non ha mai visto neanche mezza puntata, e l’unica cosa che ci vede in comune è il fatto che anche qui le protagoniste dello show sono tutte donne in carriera sulla trentina, quindi chiudiamo qua l’argomento e lasciamolo a chi i mezzi per fare paragoni ce li ha.

promo
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=VFVJy9x21Ao]
Mia (Lucy Liu), manager affermata nel campo dell’editoria, riceve una proposta di matrimonio dal collega/fidanzato Jack (Tom Everett Scott), per poi scoprire che deve competere proprio contro di lui per l’assegnazione di un lavoro importante. L’accordo tra i due è che la competizione sarà spietata nonostante il matrimonio incombente, ma quando alla fine a vincere è Mia (giocando sporco e rubando i clienti del fidanzato, ma si sa, la guerra è guerra) lui rosica talmente tanto che decide di cancellare le nozze. Lei ci rimane male, ma neanche tanto. Giusto un pò.
Juliet (Miranda Otto), amministratrice di una catena alberghiera, scopre che il marito la cornifica. O meglio, ha sempre saputo che il marito la tradiva ripetutamente, ma scopre che stavolta (a differenza delle altre volte, sempre con donne di fuori città) la “fuitina” l’ha fatta con una certa Cilla Grey, che a quanto si può capire è un pò una rivale delle quattro. Nella vita reale una situazione del genere porta quasi sempre ad una lite furiosa con urla isteriche e lanci di piatti, ma qui siamo in un telefilm, e quindi Juliet prima sembra quasi giustificarlo (“Avete idea di quanto possa essere difficile per un uomo stare con una di noi?”), poi durante una serata di gala annuncia al marito che, visto che lui è andato a letto con una sua conoscente, lei per vendetta si scoperà uno dei suoi amici. Molto Re Salomone come cosa, mi piace.
3 minuti
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=ZJtpHdNt6hU&feature=related]
Caitlin (Bonnie Somerville), vicepresidente di una ditta di cosmetici, è la più irriverente e (almeno all’apparenza) più giovane del gruppo. E’ appena uscita dall’ennesima brutta esperienza con un uomo e attraversa un periodo di confusione sessuale, tanto che si accorge di essere attratta da una sua cliente (una bellissima Lourdes Benedicto). A parte parlarne col fratello prete (che, per niente turbato, le dice che trovare la persona giusta non significa per forza trovare l’uomo giusto. Wow.) e un bacio lesbo con la suddetta cliente, però, non fa molto altro.
Zoe (Frances O’Connor), dirigente bancaria, cerca di bilanciare al meglio la sua vita lavorativa con la famiglia e i suoi due bambini. Col marito sul punto di accettare un lavoro che lo porterà a viaggiare molto e con la tata che li abbandona per una famiglia che la paga di più, Zoe è talmente disperata nella sua ricerca di una nuova tata che ingaggia la prima che si presenta. Scelta pessima, dato che la nuova tata fuma davanti ai bambini, gira in sottoveste per casa e ascolta musica a palla in piena notte. Licenziata a fine episodio, e siamo punto e a capo.
episodio 1
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=lW8zE-gPFwg&feature=related]