Giancarlo Scheri soddisfatto dal successo delle fiction Mediaset

5 Settembre 2008 0 Di diteleblog

“E’ stata una settimana eccezionale per la fiction Mediaset. Con Il Sangue e la Rosa, O’ Professore e Distretto di polizia i nostri prodotti si confermano capaci di esprimere grande qualità e catturare il gradimento del pubblico di Canale 5, spaziando dal genere action-poliziesco al racconto in costume ai temi sociali”. Esprime grande soddisfazione Giancarlo Scheri, direttore Fiction Mediaset.

“A otto anni dalla prima serie, si conferma fortissimo il successo di Distretto di Polizia, che ha vinto la serata del 4 settembre, con un ascolto medio di 4.709.000 telespettatori, pari al 25% di share sul pubblico attivo e con picchi di oltre 5 milioni e il 33.5% di share. Anche la distribuzione geografica dei telespettatori – spiega Scheri – è interessante: il 22.6% al Nord, il 26% al Centro ed un picco del 28.2% al Sud. Per questo vogliamo ringraziare tutto il cast, il regista e i produttori Pietro Valsecchi e Camilla Nesbitt della Taodue, che hanno realizzato ancora una volta una fiction di alta qualità e gradimento, la più longeva tra quelle attualmente in onda.”
“L’analisi dei sottotarget dei nostri titoli rivela un pubblico variegato – continua il direttore -: le giovani spettatrici hanno apprezzato il genere cappa e spada de Il Sangue e la Rosa (oltre il 35% di pubblico femminile di età compresa tra i 15 ed i 25 anni ed oltre il 25% tra i 25 ed i 35), mentre O’Professore ha raccolto quasi il 30% dei bambini e ragazzi del Paese. La fiction è un settore di rilevanza strategica all’interno del palinsesto Mediaset: siamo passati dalle 172 ore di prime time del 2006 alle 242 del 2007, alle 252 del 2008, con una leadership sul pubblico attivo del 23,3% di share. Il nostro è un impegno che, oltre a garantire gli ascolti, si rivolge sempre più verso la ricerca di una maggiore qualità e innovazione per ampliare la nostra offerta attraverso nuovi formati e generi ma anche nuovi talenti in ambito artistico.”

www.tgcom.mediaset.it