I grandi sceneggiati Rai: La freccia Nera

20 Settembre 2008 0 Di diteleblog

La freccia nera è uno sceneggiato televisivo del 1968, diretto dal regista Anton Giulio Majano e liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Robert Louis Stevenson.
Inghilterra del XV secolo: sono gli anni della Guerra delle Due Rose, che vede contrapporsi le casate di Lancaster e di York per la successione al trono. Richard Shelton, detto Dick, giovane pupillo di sir Daniel Brackley, accompagnato dal luogotenente Bennet Hatch, giunge nel borgo di Tunstall dove vive l’anziano guerriero Nick Appleyard per informarlo che deve assumere il comando delle truppe del castello. Il vecchio viene però trafitto mortalmente da una misteriosa freccia nera.

la sigla
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=C0Zft2YP82o]
Nessuno fra i presenti riesce a spiegare il significato di questa morte e, soprattutto, che cosa rappresenti la freccia nera. Più tardi, sul portale della chiesa viene rinvenuta una macabra filastrocca, in cui, oltre ad Appleyard, vengono minacciati sir Daniel, Bennet Hatch e sir Oliver Oates, il parroco di Tunstall. Il giovane Shelton si reca allora ad avvisare dell’accaduto sir Daniel, il quale nel frattempo sta preparandosi per scendere in battaglia affianco della casata dei Lancaster. Nella foresta Dick incontra un ragazzo che si presenta come John Matcham, in fuga per sfuggire a sir Daniel che lo perseguita. In realtà, si tratta della nobile Joanna Sedley, rapita da sir Daniel per farla sposare da Dick, senza che i due neppure si conoscano. Poiché il falso John gli ispira simpatia, Dick decide di aiutarlo nella fuga. Sfuggiti per miracolo ad un agguato di banditi, i due giovani riprendono il cammino nel folto del bosco e si imbattono nell’accampamento degli uomini della Freccia Nera, comandati da Ellis Duckworth.
La canzone La freccia nera, cantata da Leonardo e coro; il testo è di Sandro Tuminelli e la musica di Riz Ortolani.
scene tratte dallo sceneggiato
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=6vxly_ERdtg&feature=related]