Archivi tag: tv

“Elvis Presley: un mito senza tempo”, su NOVE il documentario sul re del rock

Il canale NOVE, in occasione dell’uscita al cinema di ELVIS, celebra il re del rock and roll con il documentario “Elvis Presley: un mito senza tempo” (diretto da Thom Zimny): per la prima volta in chiaro domenica 19 giugno dalle 21:25

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

ELVIS, il travolgente film del candidato all’Oscar® Baz Luhrmann (Il Grande Gatsby, Moulin Rouge!), applauditissimo al Festival di Cannes, con protagonisti Austin Butler (Elvis Presley) e Tom Hanks (Colonnello Tom Parker), sarà distribuito nelle sale italiane da Warner Bros. Discovery dal 22 giugno.

La storia del ragazzo nato e cresciuto a Tupelo (Mississippi) che è diventato la più grande star della musica! Un’icona assoluta che negli anni della formazione ha assimilato un’incredibile varietà di influenze musicali – dai canti gospel della sua piccola comunità rurale, ai gruppi blues, country e pop degli sfavillanti locali di Bill Street a Memphis – inventando un sound rivoluzionario nel tormentato tentativo di esprimere se stesso. 

Elvis Presley: un mito senza tempo è un viaggio nella sua vita, dall’infanzia povera fino alle ultime sessioni di registrazione del 1976, nella leggendaria “Jungle Room”, e include alcune riprese inedite fatte a Graceland, residenza di Elvis a Memphis, con oltre 20 interviste inedite a produttori, musicisti, registi e altri artisti che lo conobbero, o furono profondamente influenzati da lui.

Alcune su tutte: le testimonianze dell’ex moglie Priscilla Presley, del suo chitarrista Scotty Moore, degli artisti Bruce Springsteen, Tom Petty, Emmylou Harris, Robbie Robertson, dell’amico d’infanzia Red West, dei produttori musicali John Jackson, David Porter. Non mancano tra gli altri contributi esclusivi, estratti di interviste rilasciate dallo stesso Presley in programmi radiofonici e televisivi, immagini fotografiche e riprese provenienti da collezioni private, estratti del mitico produttore della Sun Records Sam Phillips, oltre ad aneddoti sul rapporto con il “Colonnello” Parker, suo storico manager. 

Tra gli snodi cruciali della vita e della carriera di Elvis raccontati nel documentario, tutti i gradini della sua ascesa verso un successo senza precedenti e il rientro a casa dopo il congedo dall’Esercito americano nel 1960, quando Elvis si trova a fronteggiare una scena musicale rapidamente mutata.

ELVIS PRESLEY – UN MITO SENZA TEMPO” (2×90’) è una produzione HBO Documentary Films in collaborazione con Sony Pictures Television, per la regia di Thom Zimny.  Il film sarà disponibile successivamente in streaming su discovery+ dopo il passaggio lineare.

Mondiali di nuoto Budapest, tutti gli appuntamenti su Rai due e Rai Sport

Per l’Italia del nuoto, senza il suo totem Federica Pellegrini, il 2022 è una specie di anno zero. Eppure, alla vigilia del mondiale di Budapest, che la Federnuoto Internazionale ha scelto per rimpiazzare Fukuoka 2021, il Ct degli azzurri che nuotano tra le corsie, Cesare Butini, è ottimista, nonostante l’assenza ai blocchi di partenza di nuotatrici italiane proprio in quella che è stata la gara per eccellenza di Federica, i 200 stile libero: “È un dispiacere non avere nessuna nella sua gara, così come lo è non iscrivere le staffette 4×100 e 4×200 femminili“, ha detto il Ct, che poi ha spostato l’obiettivo sugli Europei di Roma di agosto, altro appuntamento fondamentale di un’estate pienissima.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

“Avvieremo un nuovo progetto sulle donne – ha spiegato Butini –  cercando di coinvolgere gli allenatori e le ragazze e portarle in raduno: devo dire che spesso non c’è tanta disponibilità a lasciare casa, ma la stessa Pellegrini lo ha fatto andando a Verona, e il suo esempio deve restare”.

Tra le ragazze così il testimone passa a Simona Quadarella, un nome una garanzia, mentre c’è curiosità per Benedetta Pilato, un anno fa in questa stessa piscina autrice del record del mondo nei 50 rana (29’’30) e già d’argento ai mondiali a 14 anni, ma travolta da una crisi di crescita all’Olimpiade di Tokyo. Benedetta, in Ungheria, non è la più giovane del gruppo perché Butini lancerà il 2006 Lorenzo Galossi, nei 400 stile.

Dopo Federica, il capitano sarà Gregorio Paltrinieri, che arriverà a Budapest qualche giorno dopo perché sarà impegnato anche nelle gare di fondo, ma cercherà di sbranare, come al solito, 800 e 1500. Gli azzurri in gara tra le corsie sono 29, a Gwangju nel 2019 il bottino fu di 8 medaglie: 3 ori, 2 argenti, 3 bronzi. L’obiettivo è sempre lo stesso, migliorarsi. Anche se non sarà facile. 

Da venerdì 17 via al programma del nuoto sincronizzato e la prossima settimana, infine, prime partite anche per le nazionali della pallanuoto: lunedì 20 esordio del Setterosa contro il Canada, martedì 21 toccherà al Settebello contro il Sud Africa.  

Tutte le gare della rassegna iridata saranno in diretta tv in chiaro sulla Rai e in streaming su Rai Play: al mattino, su Rai Sport + HD, le batterie di eliminazione e le routine preliminari del programma di sincronizzato, al pomeriggio, su Rai 2, le finali, di sincro e in corsia, con il commento di Enrico Cattaneo e Paola Celli e quello di Tommaso Mecarozzi e Luca Sacchi, con le interviste di Elisabetta Caporale.

Sul canale 58 del Digitale terrestre, infine, tutti i match dei due tornei di pallanuoto, con il racconto di Dario Di Gennaro e Francesco Postiglione.    

Together#WithRefugees, giornata per i rifugiati: la speciale programmazione Rai

In occasione della Giornata mondiale del Rifugiato, il 20 giugno, la Rai promuove la Campagna di sensibilizzazione UNHCR Together#WithRefugees con una programmazione speciale su radio, tv e web dal 16 al 20 giugno.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi gratuitamente al canale Telegram per essere sempre aggiornato https://t.me/teleblogit. 

L’UNHCR, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, protegge da 72 anni le persone costrette a fuggire da guerre e violenze, fornendo aiuti salva vita e sostenendo i rifugiati nella costruzione di un futuro migliore nelle loro comunità di accoglienza. 

Rai 1 approfondirà l’argomento durante “Uno mattina estate”, Rai 2 già domenica 19 giugno dedicherà spazio alla Giornata mondiale del Rifugiato in “O anche no estate” e “RagionEuropa”, poi lunedì 20 in “Agorà estate”.

Tutte le testate giornalistiche radio e tv saranno impegnate a spiegare il lavoro dell’UNHCR, a raccontare le storie di chi ha dovuto trovare una nuova casa a volte a migliaia di chilometri dalla propria e di chi è impegnato affinché queste persone in fuga possano conservare dignità e riconquistare una vita al sicuro.

Rainews24 realizzerà uno speciale da Palazzo Rospigliosi a Roma con ospiti e testimonianze di rifugiati. Le redazioni della Tgr, la testata giornalistica regionale, racconteranno le iniziative sul territorio e proporranno approfondimenti su realtà di integrazione. In particolare, la Tgr Puglia farà conoscere un bistrot etnico di Bari gestito da una donna brasiliana nel quale lavorano molte donne rifugiate e la Tgr Emila Romagna ricostruirà la vicenda personale di un giovane profugo divenuto conducente di scuolabus nel reggiano.

Rai premium riproporrà “I fantasmi di Portopalo” miniserie con Beppe Fiorello sulla storia vera di un pescatore che, con molte difficoltà, riesce a portare alla luce la realtà su un naufragio che molti preferirebbero tenere nascosto.

Rai Storia introdurrà la Giornata mondiale del Rifugiato proponendo sabato 18 giugno “Dimmi chi sono”, film documentario su quanto accadde al popolo Lhotshampa, deportato dal Bhutan in un campo profughi in Nepal, un’odissea in cui persone e cultura, anche musicale, hanno rischiato di perdersi.

Nel documentario melodie e coreografie divengono strumento di narrazione. Lunedì 20, sempre su Rai Storia, si spiegherà come è nata e come è stata celebrata fino ad ora la Giornata mondiale del Rifugiato all’interno di “Il giorno e la storia”.

Il portale Rai Cultura e i canali social rilanceranno l’offerta dei canali tv.

A partire dal 13 giugno è inoltre in onda lo spot prodotto da UNHCR, con il testimonial italiano Lino Guanciale. 

RaiPlay ha preparato una selezione di film, filmati d’archivio e documentari. Sulla piattaforma saranno messi a disposizione, tra gli altri titoli, “News Neighbours” una raccolta di storie di migranti, e “Fuocoammare”, Orso d’oro alla Berlinale, sulla vita nell’isola siciliana di Lampedusa e i drammatici salvataggi di migranti nel canale di Sicilia.

Tra i film in evidenza “L’altro volto della speranza”, sull’intreccio benefico delle vite di un commesso viaggiatore finlandese e un rifugiato siriano, pellicola che è valsa al regista Aki Kaurismäki l’Orso d’argento al festival di Berlino, e due lungometraggi su chi si è occupato di giovanissimi rifugiati, minori non accompagnati: “Tutto il giorno davanti” di Luciano Mannuzzi e “Con il sole negli occhi” di Pupi Avati.

Nella sezione Teche sarà proposto “La guerra di Masslo”, una antologia di servizi giornalistici e speciali che ricostruiscono come e perché venne ucciso Jerry Masslo, immigrato sudafricano assassinato dalla criminalità nel 1989 nella baraccopoli di Villa Literno.

Verrà creata ad hoc anche la collezione “Giornata Mondiale del Rifugiato” con 26 video tratti da programmi di attualità e di approfondimento.

Su RaiPlay Sound si potrà trovare una selezione di contributi direttamente in homepage: focus e testimonianze sulle crisi umanitarie e migratorie da “Inviato Speciale”, “Radio anch’io”, “Radio3 Mondo” e “Voci dal mondo”.

Importante l’impegno di Radio Rai attraverso le trasmissioni e servizi all’interno delle principali edizioni dei giornali radio (Gr1, Gr2 e Gr3).

A partire da venerdì 17 giugno Radio 1 si occuperà della Giornata mondiale del Rifugiato con i programmi “Moka”, “Radio anch’io” e “Che giorno è”. Nel fine settimana saranno dedicati degli spazi all’interno di “Sabato Sport” e “Domenica sport” e domenica mattina in “Voci dal mondo”. Lunedì 20 giugno se ne occuperanno “Viva voce” e in serata “Zapping”.

Radio 2 sosterrà la campagna dell’UNHCR giovedì 16 lanciandola durante “Caterpillar” con una intervista a Chiara Cardoletti, Rappresentante per l’Italia dell’agenzia ONU, poi si proseguirà con “I Lunatici”.

Venerdì 17 si continuerà a parlare di rifugiati e accoglienza in “Radio2 in un’ora”, il testimone passerà poi a “Ovunque6” sabato 18 giugno, “Prendila così” domenica 19 e infine lunedì 20 “Caterpillar AM”.

Il 20 giugno Radio 3 proporrà approfondimenti tra cultura e attualità. “Fahrenheit” racconterà di un rifugiato proveniente dal Congo e di chi, attraverso la mediazione del Centro Astalli, l’ha ospitato a casa offrendogli anche un piccolo lavoro.

A dar voce alla vicenda saranno gli stessi protagonisti: Ugo Foà e Padre Camillo Ripamonti del Centro Astalli. Poi la parola gli scrittori Edoardo Albinati e Francesca D’Aloja, che in “Vite in sospeso” hanno narrato storie di migranti e rifugiati in Europa. 

Televideo dedicherà alla giornata la pagina 413.

“Che ci faccio qui”, Domenico Iannacone torna su Rai tre in prima serata

Dal 9 aprile torna su Rai3 in prima serata la nuova serie di “Che ci faccio qui”, il programma ideato e condotto da Domenico Iannacone. Periferia, ambiente, legalità, immigrazione, accoglienza, diventano i sentieri attraverso i quali vengono tracciate le storie dei protagonisti di questa stagione. Un viaggio in cinque puntate che conduce il telespettatore tra le pieghe di un’umanità fragile e vulnerabile.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Le periferie sono pezzi di terra sganciati dal mondo, luoghi ai margini della società, dove la distanza dal centro diventa spesso un confine invalicabile. Ma Borgo Vecchio ha una storia a sé, pur trovandosi nel cuore di Palermo, sembra diviso da un muro invisibile dal resto della città.

Domenico Iannacone ripercorre le strade di questo quartiere e, insieme all’educatore e rapper Christian Paterniti, in arte Picciotto, riannoda i fili delle esistenze di Carmelo, Roberto, Alessio e Mark, quattro ragazzi fino a ieri compagni di scuola e oggi giovani adulti costretti a fare i conti con le proprie scelte. Tra case diroccate, disoccupazione, criminalità e abbandono scolastico, a Borgo Vecchio anche le vite dei più giovani si consumano in fretta.

Ti amo ancora” è il ritratto di un mondo apparentemente bloccato e senza speranza. Un luogo dove il peso della vita arriva presto e si diventa padri quasi senza saperlo.

Che ci faccio qui è la trasmissione condotta da Domenico Iannacone e prodotta da Hangar TV di Gregorio Paolini, in onda su Rai3 a partire dal 9 aprile alle 21.45.

“Revolution – Scopri i tuoi colori”, Rossella Migliaccio su Real Time con l’armocromia

Imparare a riconoscere la nostra bellezza naturale e valorizzare la nostra unicità è diventato un tema sempre più attuale.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Dal 9 aprile, ogni sabato alle 15:50 su Real Time (Canale 31) – e disponibile anche su discovery+ – Rossella Migliaccio, image & color expert, ci accompagnerà nel viaggio di “Revolution, Scopri i tuoi colori” – una produzione Next Studios, la content agency del gruppo Next 14 per Discovery Italia – per aiutare le persone a scoprire capi e colori che esaltano le proprie caratteristiche personali, mettendo finalmente al centro l’unicità dell’individuo e non uno standard omologato. Un emozionante viaggio che inizia dal guardaroba degli ospiti e racconta un percorso di scoperta e consapevolezza che li accompagnerà per sempre: l’inizio di una vera e propria rivoluzione!

Rossella Migliaccio, imprenditrice, autrice del bestseller Armocromia, con il supporto di alcuni professionisti beauty, metterà ordine nella vita dei nostri protagonisti, stimolandoli ad avere un nuovo approccio verso se stessi e la propria immagine. “Non è il corpo che deve adattarsi all’abito, ma viceversa”, spiega l’esperta.

L’Armocromia è una disciplina affascinante che, a partire dalle caratteristiche naturali di pelle, occhi e capelli, permette di scoprire la palette di colori più valorizzante, per uno shopping più consapevole, efficace e quindi sostenibile.

Primo fondamentale step della consulenza d’immagine, si basa sull’analisi di quattro variabili: Il sottotono, il valore cromatico, il contrasto e l’intensità, elementi che insieme determinano l’appartenenza a una determinata “stagione armocromatica”.

Winter, Autumn, Spring e Summer: a seconda del proprio mix pelle-occhi-capelli, ognuno di noi appartiene a una delle quattro stagioni dell’Armocromia, a cui corrisponde una palette di “colori amici” tutti da scoprire.

Vero e proprio fenomeno di costume, i primi studi di questo tipo nascono nella Hollywood degli anni ’30, quando il cinema è passato dal bianco e nero al colore. Grazie a Rossella Migliaccio, l’Armocromia oggi appassiona sempre più persone che hanno deciso di rivoluzionare la propria vita e il proprio armadio in base alla stagione di appartenenza.

“L’armocromia può rivoluzionarci la vita, non solo l’immagine: il primo passo di un processo
più ampio che riguarda noi stessi”, spiega Rossella.

In ogni episodio, Rossella incontrerà un ospite che vuole rivoluzionare la propria vita, a partire dal guardaroba. Racconterà la propria storia e si sottoporrà a una consulenza di immagine, per identificare la propria stagione armocromatica, la propria Body Shape e la forma del viso.

Da qui inizia la “Revolution”, la rivoluzione che porterà ciascun protagonista a trasformare se stesso, con l’aiuto di Rossella e di un team di esperti beauty, imparando a riconoscere i capi valorizzanti presenti nel proprio guardaroba e donando seconda vita a quelli meno adatti attraverso l’app di Vinted, che consente di rinnovare l’armadio con un approccio responsabile, acquistando capi pre-loved e mettendo in vendita quelli che già possediamo ma non utilizziamo o non fanno per noi. 

L’acquisto e la vendita di abbigliamento e accessori second-hand sono diventati incredibilmente popolari negli ultimi anni, e Vinted, con 50 milioni di membri registrati in tutto il mondo di cui 3.5 milioni in Italia, è la più grande piattaforma Europea C2C dedicata alla moda di seconda mano.

Rossella Migliaccio è imprenditrice, autrice ed esperta di immagine.

Napoletana di origine e milanese di adozione, dopo la laurea all’Università Bocconi di Milano, ha iniziato a lavorare nel mondo della pubblicità e dell’editoria di moda.

Si è trasferita a Londra, dove ha conseguito la certificazione internazionale come Consulente di lmmagine e ha iniziato a lavorare con clienti privati e aziende in tutta Europa. Ha insegnato presso enti e accademie tra cui il Politecnico di Milano e la Business School del Sole24Ore.

È membro dell’Association of Image Consultants International e ha fondato l’Italian Image Institute, il primo istituto in Italia dedicato alla consulenza di immagine. Collabora con brand internazionali del lusso, della moda e del beauty ed è diventata il punto di riferimento per personaggi pubblici e influencer.

II suo primo libro, Armocromia (Vallardi, 2019) è diventato un autentico caso editoriale a cui è seguito il best seller Forme (Vallardi, 2020). Recentemente è stata scelta come TEDx speaker.

A giugno 2021 ha lanciato la nuova applicazione per smartphone “Armocromia”, un’innovativa esperienza di shopping online personalizzata per forme e colori.

“REVOLUTION: SCOPRI I TUOI COLORI” (8 episodi da 30’) è prodotto da Next Studios, la content agency del gruppo Next 14, in partnership con Vinted, con il coordinamento di Discovery Media Brand Solutions, per Discovery Italia. Real Time è visibile al Canale 31 del Digitale Terrestre, su Sky canali 160 e 161, tivùsat Canale 31. La serie sarà disponibile in streaming su discovery+.

Morbius, ecco tutti i volumi per conoscere la storia dell’antieroe Marvel

Un altro personaggio del grande universo Marvel sta stregando i milioni di fan della Casa delle Idee in tutto il mondo con le sue avventure: si tratta di Michael Morbius, brillante scienziato premio Nobel diventato suo malgrado un vampiro, protagonista dell’omonimo film Morbius, prodotto da Sony Pictures e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia.

Un personaggio tormentato, ideato grazie al talento dello scrittore Roy Thomas e del disegnatore Gil Kane,e tutto da scoprire grazie alle proposte Panini Comics che lo vedono protagonista. 

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

A un passo dalla morte per colpa di una misteriosa malattia che distrugge le sue cellule del sangue, lo scienziato Michael Morbius inventa una cura sperimentale che però fallisce e lo trasforma in Morbius, il Vampiro Vivente! Inizia così l’avventura di uno dei più affascinanti antieroi della Marvel, una creatura della notte che lotta quotidianamente per mantenere la sua umanità, anche di fronte a un mondo che fa di tutto per cercare di sottrargliela.

Per muovere i primi passi nella ricca bibliografia dedicata al personaggio, Io sono Morbius è il volume antologico perfetto con cui iniziare. Una raccolta di 16 incredibili storie – alcune inedite in Italia – da quelle che raccontano la sua leggendaria origine fino alle più moderne, per scoprire non solo come il dottor Michael Morbius si sia trasformato in una creatura della notte, ma anche per leggere i più importanti momenti della sua tormentata esistenza. A completare il quadro, inoltre, un ricco apparato redazionale con tantissimi articoli di approfondimento.

Prezzo: € 25,00

Pagine: 320

Rilegatura: Cartonato

Formato: cm 18×27

Interni: A colori

Distribuzione: Libreria, fumetteria, online

Tra le ultime serie dedicate al revival del Vampiro Vivente, Morbius – Vecchie ferite è un fumetto a tinte horror/noir in stile anni 90, sceneggiato da Vita Ayala (Shuri) e disegnato da Marcelo Ferreira (Absolute Carnage vs. Deadpool), che segna lo spettrale ritorno sulle scene del personaggio. Possibile che Michael Morbius abbia finalmente trovato la cura per guarire dal suo vampirismo dopo anni? Ma il percorso di guarigione è disseminato di innumerevoli difficoltà e mostruosi pericoli, e Spider-Man è disposto ad aiutarlo solo se Morbius placherà la sua sete di sangue.

Prezzo: € 16,00

Pagine: 112

Rilegatura: Cartonato

Formato: cm 17×26

Interni: A colori

Distribuzione: Libreria, fumetteria, online

Morbius il Vampiro Vivente – La notte del vampiro,che raccoglie le due spettacolari serie a lui dedicate pubblicate negli anni 70 Adventure into Fear e Vampire Tales, è il volume ideale per chi vuole proseguire nel recupero delle storie classiche del personaggio. Un viaggio agghiacciante nel mondo dell’orrore e del sovrannaturale raccontato da grossi calibri del comicdom americano, tra cui Mike FriedrichSteve Gerber, Doug Moench, Don McGregorP. Craig Russell, Paul Gulacy, Gil Kane e Frank Robbins.

Prezzo: € 39,00

Pagine: 464

Rilegatura: Cartonato

Formato: cm 17×26

Interni: A colori

Distribuzione: Fumetteria, online

Per i fan più accaniti, il volume giusto è Morbius – Figlio della mezzanotte, che raccoglie in edizione integrale la maxiserie del 2013 che ha ispirato il film diretto da Daniel Espinosa. Una storia scritta da Joe Keatinge (Marvel Knights: Hulk), disegnata da Richard Elson (Loki: Journey Into Mystery) e Valentine De Landro (Bitch Planet) che rivisita l’origine del Vampiro Vivente partendo dalla sua infanzia in Grecia, fino al percorso di redenzione che lo condurrà a difendere il quartiere di Brownsville a Brooklyn, un posto malfamato dove le gang sono sopra la legge e dettano le loro regole.

Prezzo: € 26,00

Pagine: 232

Rilegatura: Cartonato

Formato: cm 18×27

Interni: A colori

Distribuzione: Libreria, fumetteria, online

La prima apparizione e l’origine di Morbius risalgono a un numero della serie Amazing Spider-Man uscito nel lontano 1971. Gli scontri più avvicenti tra il Tessiragnatele e il Vampiro Vivente sono raccolti in Spider-Man vs Morbius, volume che propone anche il racconto del ventennale del personaggio, in cui Morbius diventa il protettore dei subumani di New York. I testi sono di Stan Lee, Roy Thomas, Todd McFarlane e Paul Jenkins, disegni di Gil Kane,dello stessoMcFarlaneedi Paolo Rivera.

Prezzo: € 20,00

Pagine: 160

Rilegatura: Cartonato

Formato: cm 17×26

Interni: A colori

Distribuzione: Libreria, fumetteria, online

Beautiful, puntate americane: Sheila spara a Finn

Alla Forrester, Ridge e Taylor sono rimasti soli e parlano dei loro figli. Vorrebbero che si rilassassero e smettessero di spingerli a tornare insieme, soprattutto Thomas dovrebbe concentrarsi sulla sua vita amorosa e la sua felicità non dovrebbe dipendere dal fatto che i suoi genitori siano una coppia, a Ridge piace far finta che lo siano e commenta che Steffy ha un marito e dei figli ma trova comunque il tempo per immischiarsi nella loro vita. Taylor è molto orgogliosa della figlia e del fatto che sia riuscita a smarcarsi dal triangolo con Liam, che assomiglia molto a quello in cui sono stati incastrati loro per anni.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Secondo Taylor Sheila sembra cambiata e racconta a Ridge di averla invitata a casa la vigilia di Natale per il bene di Finn. Ridge non riesce a credere che la psichiatra veda in lei un cambiamento, Taylor dice di non aver abbassato la guardia ma ha avuto modo di vederla diverse volte negli ultimi tempi e sembra sinceramente felice per loro considerando il fatto che la loro relazione non le porterebbe alcun beneficio.

Finn, in ospedale, controlla dove si trova il telefono di Steffy e si chiede per quale motivo sia a Il Giardino. Preoccupato chiede ad un collega di coprirlo per un po’ e si mette in macchina per raggiungere la moglie.

Mentre guida pensa a Sheila che gli dice che non lo deluderà e alla rivelazione di poco prima di Steffy. Si convince che la madre sia malvagia e che non sia minimamente cambiata e farà bene a stare lontana da Steffy.

Nel vicolo di fianco a Il Giardino intanto si sta consumando una tragedia. Sheila sbatte Steffy contro un cassonetto, la ragazza le chiede di lasciarla andare, non ha alcuna intenzione di battersi con lei. Anche Sheila non vuole e ribadisce di voler solo far parte della vita del figlio e del nipote, vorrebbe che lei la accettasse ma Steffy le ribadisce che non accadrà mai e che non farà mai parte della sua famiglia.

E mentre queste parole riecheggiano nella mente di Sheila, la porta laterale de Il Giardino si apre. Steffy si volta e vede Finn dietro di lei, nello stesso momento Sheila prende una pistola e spara colpendo Finn che fa da scudo a Steffy.

Finn cade sopra un mucchio di sacchi neri mentre una macchia di sangue si allarga nell’addome. Sheila si dispera per quello che ha fatto e Steffy, china sul marito, le urla di chiamare un’ambulanza. Finn inizia a parlare come se stesse per morire e chiede a Steffy di prendersi cura di Heyes, Steffy singhiozza e dice che lei e il loro unico figlio hanno bisogno di lui, lo supplica di resistere e di non lasciarli, ma Finn sviene mentre Steffy piange china su di lui.

Anche Sheila piange dicendo che non sapeva che Finn sarebbe arrivato, Steffy prende il telefono per chiamare il 911 ma mentre sta per digitare l’ultimo numero Sheila le punta contro la pistola intimandole di non chiamare nessuno.

Beautiful, puntate italiane: anticipazioni dal 3 al 9 aprile

Zoe (Kiara Barnes) ha una discussione con Paris (Diamond White) che le chiede di comportarsi in modo piu’ serio nei confronti di Carter (Lawrence Saint-Victor). Ma Zoe vuole sedurre Zende (Delon De Metz) e va a trovarlo a casa Forrester, sapendo che e’ da solo. Zende, pero’, le ricorda che e’ fidanzata.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Ridge (Thorsten Kaye), avendo notato l’attrazione tra Zende e Zoe, affronta prima Zende e poi Paris sull’argomento. Ridge, infatti, e’ preoccupato che stia succedendo qualcosa tra Zende (Delon De Metz) e Zoe (Kiara Barnes) alle spalle di Carter (Lawrence Saint-Victor).

Ridge (Thorsten Kaye) chiede a Paris (Diamond White), che considera una ragazza onesta, dove sia finita sua sorella. In effetti Zoe sta tentando di convincere Zende a passare la notte con lei. Zende, pero’, rifiuta categoricamente.

Bill (Don Diamont) tenta di riavvicinarsi a Katie (Heather Tom). Ridge (Thorsten Kaye) non puo’ tollerare che Zende (Delon De Metz) e Zoe (Kiara Barnes) flirtino alle spalle di Carter (Lawrence Saint-Victor) e da’ loro un ultimatum.

Carter e’ entusiasta dell’imminente matrimonio con Zoe e rivela a Donna (Jennifer Gareis) i suoi piani. Zende confessa a Paris (Diamond White) di essere interessato a lei. Messa alle strette, Zoe fa pressioni su Carter perche’ decidano in fretta la data delle loro nozze.

Steffy (Jacqueline McInnes Wood) dice a Liam (Scott Clifton) e a Finn (Tanner Novlan) che il giorno stesso fara’ il test di paternita’. Poi va con Finn dalla ginecologa che si appresta ad eseguire il test.

Ridge (Thorsten Kaye) dice a Carter (Lawrence Saint-Victor) di aver visto Zoe (Kiara Barnes) flirtare con Zende (Delon De Metz). Hope (Annika Noelle) rivela a Brooke (Katherine Kelly Lang) che Liam ha fatto sesso con Steffy, che Steffy e’ incinta e che Liam potrebbe essere il padre.

Hope (Annika Noelle), Liam (Scott Clifton), Finn (Tanner Novlan) e Steffy (Jacqueline McInnes Wood) attendono con ansia il risultato del test di paternita’. Ridge (Thorsten Kaye), non fidandosi di Zoe, mette in guardia Carter (Lawrence Saint-Victor) sulla sua futura moglie.

Il paradiso delle signore, anticipazioni dal 4 all’8 aprile

Nella settimana appena conclusasi per Il paradiso delle signore abbiamo visto Gemma tacere al resto della famiglia il suo scontro con Stefania mentre Dante é deciso a colpire Vittorio, Umberto regala degli orecchini a Flora che però fraintende il suo gesto.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Mentre Beatrice si lega sempre di più a Dante, Torrebruna si avvicina sempre di più a Ludovica. Salvo ha dei progetti del futuro ma non a Milano.

Il paradiso delle signore. Anticipazioni puntate dal 4 all’8 aprile 2022

Gloria confida a Ezio la sua felicità nell’esserci riconciliata con Stefania.

Flavia sembra avere un piano per separare Ludovica da Marcello e avvicinarla sempre di più a Torrebruna.

Adelaide provoca Flora facendole credere di sapere tutto di lei e Umberto.

Marco decide di lasciare Gemma dicendo a Roberto di essersi preso una bella cotta per Stefania.

Beautiful, puntate americane: Steffy scopre il piano di Sheila

Mentre Brooke e Ridge tentano una qualche forma di riavvicinamento anche se lo stilista é molto attratto dalla sua famiglia riunita anche con Taylor, Thomas soffre sempre di più a mantenere il segreto di Sheila e cosi dopo un ennesimo scontro telefonico con la Carter, la conversazione viene ascoltata da Steffy già da qualche tempo sospettosa e cosi scopre cosa Sheila ha fatto a Brooke.

Prima di entrare nel dettaglio della notizia, vi ricordiamo che potete ricevere in anteprima e con puntualità tutte le nostre News iscrivendovi al Canale Telegram, il nostro canale tematico.

Steffy scopre quindi che Sheila ha scambiato le etichette dello champagne facendolo passare per analcolico costringendo quindi Brooke a sua insaputa a bere visto il suo problema con l’alcool, Steffy é sconvolta e decide quindi di affrontare la perfida Sheila.

All’ospedale Finn è deliziato da un’inaspettata visita della moglie, il dottore si accorge subito che qualcosa non va. Steffy sbotta e gli comunica che Sheila è tornata ad essere la manipolatrice di un tempo e al momento Brooke è la sua vittima.

Finn non riesce a capire cosa possa aver fatto e Steffy lo mette al corrente della telefonata che ha avuto modo di ascoltare e dello scambio di etichette di champagne. Finn non capisce il motivo per cui Sheila debba prendersela con Brooke e ipotizza che ci sia stato un malinteso e magari Steffy ha sentito male, i due però non riescono a finire il discorso perché Finn riceve una chiamata urgente e va ad assistere un paziente.

Una volta sola, Steffy afferra il telefono e chiama Sheila, chiedendo di poterla vedere urgentemente. Il sole è già tramontato e Sheila, seduta al bancone del bar, sogna ad occhi aperti la vita che vorrebbe con Finn e Heyes. Arriva Steffy e Sheila, con un sorriso di circostanza, le chiede se dall’ultima volta che si sono viste è riuscita trovare un posticino per lei nel suo enorme cuore. Steffy non coglie la provocazione e risponde di essersi preparata un discorso durante il tragitto in macchina.

Steffy ribadisce che non solo non era cambiata affatto anzi era peggiore che mai. Il sorriso scompare dal volto di Sheila, si alza, dice di averne avuto abbastanza e se ne va. Steffy la insegue nel vicolo buio fuori dal ristorante e la informa di essere al corrente di quello che ha fatto a Brooke la sera di Capodanno.

Sentendo queste parole, Sheila si volta con una fredda espressione in viso e inizia ad avvicinarsi a Steffy, il suo sorriso sicuro scompare mentre deglutisce spaventata.